Contributo a Fondo Perduto per le Filiere dell'Economia Circolare

Ottime notizie per le PMI lombarde interessate al tema dell’economia circolare: Regione Lombardia ha emanato un bando per favorire la transizione verso un modello di economia circolare. Scopri di più.
Contributo a Fondo Perduto per le Filiere dell'Economia Circolare

Filiere dell'Economia Circolare

Le PMI che hanno idee progettuali che promuovano il riuso e l’utilizzo di materiali riciclati, la riduzione della produzione di rifiuti, così come l’eco-design hanno tempo fino al 2 agosto 2019 (fase 1) per presentarle.

Le migliori saranno selezionate per partecipare alla fase 2, quella della stesura dei progetti definitivi e di filiera e ottenere un supporto fino a 20.000 a fondo per le spese di consulenza e di personale connesse alla progettazione. I progetti definitivi dovranno essere presentati entro il 6 dicembre 2019. 

In un momento successivo sarà emanato un ulteriore bando per l’attuazione dei progetti completi (fase 3), che prevede la concessione di un contributo a fondo perso fino a 80.000 euro, a copertura anche delle spese attrezzature tecnologiche, programmi informatici, servizi e tecnologie di ingegnerizzazione e materiali.

Se siete preoccupati che manchi troppo poco alla presentazione delle idee progettuali, non ci pensate! Infatti il bando prevedere una possibilità in più per chi non ha partecipato alle fasi 1 e 2 potrà comunque accedere al bando in fase 3.

Assolombarda Servizi offre un supporto operativo per l’accesso a questa agevolazione, attraverso un servizio chiavi in mano per la presentazione, gestione e rendicontazione delle domande di agevolazione. Scopri i nostri servizi e contattaci per ricevere una consulenza operativa dedicata e legata alle esigenze della tua impresa. 

Per maggiori informazioni: 

Giulia Podestà - Service Manager Finanza Agevolata  

tel. 02/58370.701 

e - mail giulia.podesta@assolombarda.it 

Paola Filipetto -  Service Manager Finanza Agevolata 

tel. 02/58370413 

e-mail: paola.filipetto@assolombarda.it

Siamo anche sui social

Seguici su tutti i nostri canali dedicati