IL PREPOSTO: leader nella prevenzione (8 ore) - Aggiornamento per RSPP e ASPP, Dirigenti e Preposti, Datori di lavoro

IL PREPOSTO: leader nella prevenzione (8 ore) - Aggiornamento per RSPP e ASPP, Dirigenti e Preposti, Datori di lavoro
Il preposto è una figura chiave nel sistema della sicurezza. A lui compete il delicato compito di “sovraintendere” e di “garantire l’attuazione delle direttive” nonché di controllare “la corretta esecuzione”. Per questo il d. 81 prevede che gli sia offerta una formazione dedicata obbligatoria. Il suo ruolo richiede un doppio ordine di competenze: tecniche e relazionali. Per quanto riguarda le competenze tecniche, è necessario riorganizzare e approfondire alla luce della sua specificità alcuni degli aspetti già affrontati nel percorso formativo diretto, per obbligo di legge, a tutti i lavoratori e le lavoratrici. Nel suo caso non si tratta tanto di aumentare le conoscenze specialistiche sui rischi e sulle misure di prevenzione, quanto di metterlo in condizioni di saper modulare il proprio comportamento in modo da incidere efficacemente sul comportamento dei collaboratori e da instaurare e mantenere con essi relazioni funzionali a promuovere la sicurezza. Per questo gli aspetti sociali si rivelano dirimenti. Modalità per sviluppare la capacità di esercitare una funzione di leader nel team che coordina e per scegliere modalità di leadership idonee a promuovere la cultura della sicurezza e a garantire la stabilizzazione di comportamenti adeguati. Nel corso si affronta anche il tema dei leader “informali”, ma riconosciuti nell’ambito dei gruppi di appartenenza che, correttamente indirizzati, possono assumere un ruolo importante nella diffusione della sicurezza.

ore 9.00 – 18.00

Programma

  • Strumenti per l’osservazione mirata del posto di lavoro (in generale e nel particolare della propria area di influenza), in relazione a pericoli e rischi e relative misure di prevenzione.
  • Sensibilizzazione al riconoscimento dell’importanza della rilevazione degli incidenti e degli infortuni mancati.
  • Concetto di sistema (per gestire efficacemente le misure di prevenzione e protezione nel luogo di lavoro ciascuno deve fare la propria parte. Tutti i diversi soggetti sono comunque interconnessi).
  • Consapevolezza di ruolo (in che modo il preposto può incidere sulla sicurezza e sul benessere nel luogo di lavoro)
  • Importanza di saper osservare e restituire le proprie osservazioni
  • Capacità di individuare misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.
  • Tecniche di comunicazione interpersonale
  • Efficienza ed efficacia comunicazionale. Gestione dei conflitti
  • Stili relazionali e scelta strategica del più efficace in relazione all’interlocutore
  • Leadership. Influenza della leadership scelta sul clima di sicurezza
  • Leaderhip formale e informale
  • Tecniche di problem solving

Metodologie

  • attive e trasmissive
  • Esercitazioni
  • Role playing

dalle ore 18.00 Test verifica apprendimento

Renata Borgato – Formatrice esperta in psicologia della sicurezza lavorativa e psicologia della salute organizzativa.

 

Datori di Lavoro, Responsabili e addetti del Servizi di Prevenzione e Protezione, Dirigenti e Preposti.

Risorse Umane e lavoratori che svolgono incarici di “leader”.

Il corso è in linea con le disposizioni legislative vigenti. Al termine del corso, se sarà garantita una presenza pari al 90% del monte ore, e superata la verifica di apprendimento, verrà rilasciato l’attestato di frequenza

Annarita Scippa
Service Manager Formazione Salute e Sicurezza

Cell. 3429177096

Realizza questo corso nella tua azienda

Oppure contatta il service manager

Contatta il service manager
di riferimento

Annarita Scippa
Service Manager Formazione Salute e Sicurezza

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]