Garanzie bancarie a prima richiesta standby e norme della ICC di Parigi

Garanzie bancarie a prima richiesta standby e norme della ICC di Parigi
Dettagli del corso
Nel commercio internazionale, la maggior parte dei contratti dà origine ad una serie di obbligazioni che ciascuna parte si assume nei confronti dell’altra. Proprio per la maggiore complessità e rilevanza degli interessi economici in gioco, spesse volte diventa indispensabile per gli operatori ricorrere a forme di tutela efficaci, tali da coprirsi dai rischi di non adempimento (totale od anche solo parziale) che possono scaturire da contratti stipulati con controparti di paesi diversi.
  • Garanzie fideiussorie nell’ordinamento giuridico italiano
  • Garanzie a Richiesta nel commercio estero: garanzie attive e garanzie passive
  • Caratteristiche delle garanzie con l’estero: autonomia, astrattezza e letterarietà
  • Diritto applicabile, foro competente e parti di una garanzia internazionale
  • Differenza tra garanzie fideiussorie e garanzie autonome
  • Garanzie giustificate e documentali
  • Richiesta di escussione e requisiti
  • Garanzie e controgaranzie: implicazioni, obblighi e responsabilità delle banche
  • Elementi essenziali delle garanzie bancarie e loro struttura
    Richiesta di emissione di una garanzia bancaria ed estinzione di una garanzia
  • Tipologie di garanzia: Payment Guarantee, Advance Payment Guarantee, Bid Bond, Performance Bond
  • Standby Letter of credit: caratteristiche e norme applicabili (UCP 600 e ISP 98 ICC)
  • Differenze e ambito di applicazione delle Garanzie a prima richiesta e delle Standby
  • Norme uniformi per le garanzie a richiesta: le URDG 758 della Camera di Commercio Internazionale (ICC)
  • Scopo e struttura delle URDG 758, applicazione, definizioni ed interpretazioni
  • Prassi Internazionale Uniforme per le Garanzie a prima Richiesta (ISDGP) la pubbl. ICC 814 del 2021
  • Analisi di alcuni aspetti delle URDG 758 e delle ISDGP 814
  • Emissione della Garanzia, contenuti, validità ed inizio impegno del garante
  • Avviso di garanzia, modifiche e responsabilità del garante
  • Requisiti della domanda di escussione e presentazione conforme e non conforme
  • Trasferimento della garanzia, legge applicabile e giurisdizione
  • Ruolo e obblighi della banca garante e controgarante
  • Provvedimenti di urgenza (ex art. 700 c.p.c.) e posizione delle banche
    Regole per una formulazione corretta del contenuto della garanzia bancaria
  • Elementi di criticità delle Garanzie e suggerimenti per affrontare i vincoli previsti da leggi ed usi di taluni Paesi esteri
  • Commenti e discussione

ANTONIO DI MEO

Specializzato in pagamenti internazionali, crediti documentari ed Incoterms® con Studio a Padova. Giornalista pubblicista, Professore a contratto presso Università Cattolica e Bocconi di Milano e Luiss di Roma, è autore di pubblicazioni in materia.

Il corso sarà trasmesso via Microsoft Teams, con la possibilità di partecipare via web o app con l’utilizzo di pc o smartphone.

I partecipanti iscritti riceveranno tutte le istruzioni di partecipazione e le slide del docente il giorno prima del corso.

Il corso non è video-registrato.

  • Pc o smartphone
  • Buona connessione internet
  • Microfono e webcam attivi
Davide Inclimona
Service Manager Formazione Business Skills

Cell. 3480201402
Arianna Marchianò
Service Manager Formazione e Compliance

Cell. 3454007448
EDIZIONI DISPONIBILI:
INIZIO: Mercoledì 06 *  
Live Webinar
Quota NON associato e privato: € 550.00 + IVA
Quota associato: € 460.00 + IVA
Sconto del 10% dal secondo partecipante

Erogato come Webinar

Scheduling delle lezioni:
06-11-2024   9:00 - 13:00
08-11-2024   9:00 - 13:00

Realizza questo corso nella tua azienda

Oppure contatta il service manager

Contatta il service manager
di riferimento

Davide Inclimona
Service Manager Formazione Business Skills

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]