Mobility Management: opportunità per le aziende

20-12-2021
Mobility Management: opportunità per le aziende

Il Mobility Management è realtà.
Il Decreto Rilancio, approvato dal Consiglio dei Ministri il 13 maggio 2020, ed il Decreto Attuativo n.179 del 12 maggio 2021 hanno stabilito che, entro il 22 novembre 2021, tutte le aziende con più di 100 dipendenti, localizzate in un capoluogo di Regione, in una Città metropolitana, in un capoluogo di Provincia o comunque in un Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti, avrebbero dovuto redigere il Piano Spostamenti Casa-Lavoro dei dipendenti e nominare il mobility manager aziendale.

Il Piano Spostamenti casa-lavoro per i dipendenti

Il Mobility Management rappresenta un’opportunità per aziende e dipendenti.
Tante sono le aziende che si sono attivate per adempiere a tale obbligo, nonostante le difficoltà oggettive riscontrate nel compiere un’analisi puntuale sulle abitudini di spostamento casa – lavoro dei propri dipendenti durante un periodo emergenziale che detta le priorità su altre questioni. Le aziende che sono riuscite a sviluppare un progetto complesso, e rispondente alle Linee Guida sul Mobility Management pubblicate lo scorso 4 agosto, si trovano oggi a riflettere sulla modalità di implementazione delle misure inserite all’interno del Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL) per migliorare la mobilità dei propri dipendenti e lavorare alla riduzione dell’impatto ambientale.

Altre aziende, invece, non sono riuscite a redigere il proprio PSCL o a nominare il proprio mobility manager aziendale.

Le difficoltà nell’implementare un piano di Mobilityt Management sia a mancanza di tempo sia a mancanza di competenze interne e le aziende si ritrovano a fare i conti con questioni che, spesso, esulano dal proprio ambito di attività.

Mobility Management in azienda: la consulenza di Assolombarda Servizi

Assolombarda Servizi, che si occupa di Mobility Management dal 2014, offre il proprio supporto, diversificandolo a seconda della fase in cui si trova l’azienda: analisi preliminari, redazione o aggiornamento del Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL), implementazione delle azioni di mobilità.

Le Linee Guida sul Mobility Management, infine, stabiliscono le competenze che il mobility manager deve aver acquisito. Siamo consapevoli che non sempre queste sono presenti in azienda o che, molto più spesso, non si ha il tempo per gestire anche queste attività.
Per questo motivo, Assolombarda Servizi garantisce  un supporto anche nell’individuazione e nella nomina del mobility manager aziendale.

Su vari tavoli, l’attenzione posta ai temi ambientali, rende evidente quanto sia necessario provare a ragionare su nuove opportunità di mobilità sostenibile che, pur tenendo conto dei vincoli posti dall’emergenza sanitaria, riescano a favorire il decongestionamento del traffico nelle aree urbane, attraverso la riduzione del trasporto privato individuale.

Contatta il service manager
di riferimento

Marianna Tritto
Service Manager Formazione in Azienda, Smartworking, INAIL, Welfare, Mobility

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]