Osservatorio Welfare 2021: un fenomeno in costante crescita

21-06-2022
Osservatorio Welfare 2021: un fenomeno in costante crescita

È stato pubblicato dal Centro Studi di Assolombarda l’Osservatorio Welfare 2021: il rapporto che studia il fenomeno del welfare tra le imprese del territorio di Assolombarda e che permette alle stesse di avere un quadro di confronto rispetto ad aziende simili per dimensione, settore e tipologia di piano adottato.

Welfare aziendale: le fonti di finanziamento più ricorrenti

Dall’Osservatorio Welfare di Assolombarda risulta che la fonte di finanziamento più frequente è quella “ontop” (ossia frutto di iniziative liberali dell’azienda), scelta dal 72% delle aziende; la conversione del premio di risultato è adottata dal 47% delle aziende, seguita dalle forme di erogazione mista (33% adottano erogazioni ontop e conversione).
Il welfare derivante dall’obbligatorietà del CCNL – fonte che nel 2017 ha stimolato la crescita di questo servizio – è nel 2021 meno diffuso (26%).

Accordi di secondo livello e conversione del Premio di risultato

Il fenomeno del welfare aziendale si conferma essere in costante crescita: gli accordi di secondo livello con contenuto di welfare depositati presso il Ministero del Lavoro passano infatti dal 57,4% del 2020 al 59,7% del 2021. Più specificatamente, nel territorio di Assolombarda, nelle circa 300 aziende che hanno partecipato all’indagine e che hanno un accordo, 3 su 4 prevedono il welfare aziendale.

Cresce anche l’apprezzamento del welfare aziendale da parte dei lavoratori: tra quanti ne hanno l’opportunità, la percentuale di chi decide di procedere alla conversione si aggira intorno al 33%, con punte del 37% tra gli impiegati. Dai dati raccolti dall’indagine risulta che mediamente viene convertita una quota pari al 45,5% del premio di produzione (circa €700, considerando un pdr di €1520 totale stimato).

L’importo speso in welfare aumenta

Grazie all’Osservatorio Welfare è possibile disporre di informazioni di dettaglio anche sulle somme mediamente spese dai beneficiari di welfare aziendale e sulle tipologie di servizi fruiti.

Gli importi a disposizione dei lavoratori risultano essere in forte aumento rispetto al 2020 (+38%) con una stima di €1080; aumenta parallelamente anche l’importo effettivamente utilizzato, con un fruito medio di €858 (+44% rispetto al 2020). Da non dimenticare che il biennio considerato coincide con il periodo emergenziale: l’aumento dell’importo a disposizione dei lavoratori e di quanto è stato speso confermano da un lato la volontà del datore di lavoro di incrementare le iniziative di benessere a supporto dei propri dipendenti e dall’altro la possibilità per il dipendente di trovare nell’offerta disponibile riscontro alle proprie esigenze.

Osservatorio Welfare: un efficace strumento di HR management

L’Osservatorio Welfare del Centro Studi di Assolombarda ha un focus anche sullo scopo che le politiche HR si pongono attraverso lo strumento del welfare aziendale. Emerge che l’obiettivo prioritario delle Direzioni del Personale è aumentare la motivazione dei collaboratori (engagement), considerato in questo momento relativamente più importante rispetto all’attrazione di nuovi talenti (attraction) e al trattenimento delle risorse più strategiche (retention). La categoria “welfare, wellbeing e benefit” è valutata come lo strumento più efficace per il raggiungimento di questo obiettivo.

Il ruolo di Assolombarda Servizi

La consulenza a 360° di Assolombarda Servizi sulle politiche di total reward supporta l’impresa per disegnare un piano di welfare coerente ed efficace sia in termini di engagement del personale, sia di produttività aziendale. In particolare le competenze multidisciplinari del team integrato di Assolombarda e Assolombarda Servizi garantiscono la strutturazione di un progetto compliant alla normativa e calato sulle esigenze di azienda e dipendente.

Contattaci per avere maggiori informazioni sul servizio di welfare e di wellbeing.

Contatta il service manager
di riferimento

Deborah Radrizzani
Service Manager Welfare

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]


Francesca Perugini
Service Manager Welfare

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]


Marina Dalcerri
Service Manager Payroll

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]