Fringe benefit: raddoppia il massimale per l’esenzione fiscale

03-09-2020
Fringe benefit: raddoppia il massimale per l’esenzione fiscale

Il Decreto Legge n. 104/2020 (c.d. “decreto agosto”) ha previsto che, per il solo anno 2020, il limite dei beni ceduti o dei servizi prestati dal datore di lavoro ai dipendenti, che non concorre a formare il reddito ai sensi dell’art. 51, comma 3, del Tuir, è elevato da 258,23 a 516,46 euro.

E’ importante verificare la soglia di esenzione con riferimento a tutti i benefit erogati al dipendente nel periodo d’imposta. Qualora tale valore complessivo sia superiore al limite di legge, lo stesso concorre interamente a formare il reddito.

fringe benefit sono una parte secondaria della retribuzione, che molte aziende riconoscono ai propri dipendenti attraverso dei compensi in natura.

Il Team Welfare di Assolombarda Servizi è a disposizione per supportare le imprese nel cogliere questa opportunità, per progettare un nuovo piano di welfare aziendale e per sfruttare al meglio questo importante traino di fiscalità agevolata.

Contatta il nostro service manager di riferimento per dare concretezza al tuo nuovo piano di welfare aziendale!

Contatta il service manager
di riferimento

Fulvio Gaudioso
Service Manager Welfare