Welfare metalmeccanici e orafi: a giugno in arrivo 200 € in flexible benefit

02-05-2022
Welfare metalmeccanici e orafi: a giugno in arrivo 200 € in flexible benefit

Per le aziende aderenti al CCNL Federmeccanica il mese di giugno ricorre l’erogazione ai propri dipendenti di 200 € in flexible benefit.

In quali modalità verranno erogati i flexible benefit e a chi?

L’importo verrà messo a disposizione dei lavoratori con decorrenza dal 1° giugno fino al 31 maggio dell’anno successivo e ne hanno diritto (art.17):

“[…] tutti i lavoratori, superato il periodo di prova, in forza al 1° giugno di ciascun anno o successivamente assunti entro il 31 dicembre di ciascun anno:

  • con contratto a tempo indeterminato
  • con contratto a tempo determinato che abbiano maturato almeno tre mesi, anche non consecutivi, di anzianità di servizio nel corso di ciascun anno (1° gennaio – 31 dicembre).

Sono esclusi i lavoratori in aspettativa non retribuita né indennizzata nel periodo 1° giugno – 31 dicembre di ciascun anno.
I suddetti valori non sono riproporzionabili per lavoratori part-time e sono comprensivi esclusivamente di eventuali costi fiscali o contributivi a carico dell’azienda.”

Le Parti precisano che la data del 1° giugno deve intendersi come il termine entro il quale l’azienda deve mettere effettivamente a disposizione dei lavoratori gli strumenti di welfare. Inoltre, i valori devono essere riconosciuti un’unica volta nel periodo di competenza nel caso di lavoratori reiteratamente assunti o utilizzati con varie tipologie contrattuali (contratto a tempo determinato, somministrazione ecc.) presso la medesima azienda.

Entro giugno flexible benefit anche per CCNL Orafo argentieri e gioielleria

I dipendenti delle aziende aderenti al CCNL Federmeccanica non sono gli unici a fruire di questa somma in flexible benefit: a dicembre 2021 è stata sottoscritta l’ipotesi di accordo anche del CCNL degli addetti del settore orafo argentiero e della gioielleria. Nel loro caso l’importo da destinare ai lavoratori in flexible benefit è sempre di 200 € e deve essere reso disponibile entro il mese di giugno e sempre fino al 31 maggio dell’anno successivo. Gli aventi diritto sono gli stessi indicati nel precedente paragrafo.

Come orientarsi nell’erogazione di flexible benefit?

Ci sono aziende che scelgono di erogare questo importo ai dipendenti sotto forma di buoni cartacei (per spesa, carburante o shopping) spendibili presso predeterminate strutture: è la soluzione più semplice ma non necessariamente la migliore! I buoni cartacei sono da considerarsi fringe benefit con limite fiscale di 258 € annui, pertanto non possono essere erogati qualora in azienda ci fossero altre erogazioni della stessa natura (auto aziendale, regalie natalizie, …) che fanno erodere l’importo. Una soluzione ottimale in termini fiscali che consentirebbe al lavoratore di avere una scelta più ampia di servizi di cui usufruire prevede la strutturazione di un piano di welfare tramite una piattaforma di flexible benefit o servizi di wellbeing.

Il supporto del servizio Welfare di Assolombarda Servizi

Il team di Assolombarda Servizi, con un’esperienza pluriennale in materia di welfare, potrà supportare la tua azienda nell’individuazione della strategia migliore di assegnazione dei 200 € di flexible benefit previsti dal CCNL, integrandoli in un piano di welfare già avviato o ancora in fase di sviluppo.

Le nostre soluzioni tailor made e in full outsourcing partono da un’analisi socio-demografica e retributiva e, attraverso il dialogo integrato e multidisciplinare con i settori fiscale, sindacale e di lavoro e previdenza di Assolombarda, conduciamo l’azienda alla fase operativa del piano, attraverso attività di comunicazione e formazione che renderanno il piano ancor più efficace.

Contattaci per avere maggiori informazioni o per organizzare un appuntamento di approfondimento one-to-one e conoscere le nostre soluzioni.

Contatta il service manager
di riferimento

Deborah Radrizzani
Service Manager Welfare

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]


Maria Cristina Cognetti
Service Manager Welfare

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]


Francesca Perugini
Service Manager Welfare

Richiesta di consenso
Letta e compresa l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 GDPR, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Assolombarda Servizi S.p.A. per attività di marketing, quali l’invio di comunicazioni commerciali, la vendita diretta, le ricerche di mercato e le indagini per la rilevazione della soddisfazione, attraverso e-mail, chiamate telefoniche tramite operatore, sms e posta tradizionale [par. 2, lettera b) dell’informativa]